Il Mondo di Adriano

Monthly Archives

febbraio 2012
  • TV: DOMANI INTERVISTA CELENTANO DA SANTORO – L’ARTISTA SU FACEBOOK: DOMANI SORPRESINA

    Roma, 22 feb. (Adnkronos) – Adriano Celentano torna in tv a meno di una settimana dalla serata finale di Sanremo e lo fa per rilasciare un’intervista a ‘Servizio Pubblico’, il programma di Michele Santoro che domani dedicherà l’intera puntata alle polemiche che hanno accompagnato la sua presenza sul palco del Teatro Ariston. Un’intervista al ‘Molleggiato’ -a quanto apprende l’Adnkronos- sarebbe in corso in queste ore da parte di Sandro Ruotolo nella casa di Galbiate dell’artista. Ed una conferma indiretta arriva dalla pagina facebook di Celetano dove oggi è apparsa la
    frase sibillina: “Domani da Santoro…sorpresina!”. L’intervista sarà trasmessa domani su tutti i canali che aderiscono al network multipiattaforma di ‘Servizio Pubblico’: le tv areali sparse su tutto il territorio nazionale, il canale Cielo sul digitale terrestre, SkyTg24 sul satellite, il sito del programma www.serviziopubblico.it e tanti altri siti internet.
    (Nex/Zn/Adnkronos) 22-FEB-12 17:27

  • Lettera di Tonino Guerra

    IL VELENO FERTILIZZANTE

    Come nelle favole…
    dei malvagi tentarono di appassire l’erba che cresceva rigogliosa sul prato di una “villa”…
    Le sostanze velenose maldestramente cosparse indussero ad un misterioso sortilegio e d’incanto anziché appassire l’erba crebbe più rigogliosa che mai, fino a diventare un tappeto verdeggiante che oscillava ad ogni alitare di vento.
    Questa magia è accaduta a Celentano!… Nonostante gli attacchi denigratori invece di sminuirlo lo hanno fatto diventare… UN GIGANTE
    Tonino Guerra e Pio

  • Risposta a “Un ringraziamento speciale”

    Caro Matteo,

    siamo noi a ringraziarti in particolare per la bellissima canzone che hai scritto per Adriano, “Ti penso e cambia il mondo” e vorrei ringraziare anche in questa occasione Pacifico del bellissimo testo.

    La tua mail Adriano l’ha letta e apprezzata moltissimo, per le sincere parole espresse nei suoi confronti.
    Grazie veramente.
    Sarebbe molto contento se questa meravigliosa collaborazione avesse un seguito.

    Un abbraccio affettuoso e grato

    Claudia e Adriano

  • Un ringraziamento speciale

    Gentilissima signora Mori, Gentilissimo Adriano

    Mi scusi l’invadenza.

    Spero si ricordi di me, sono l’autore della musica di “Ti penso e cambia il mondo” e di “Fuoco nel vento”.

    La settimana scorsa ero in Italia (vivo da 25 anni a Londra) ed ho avuto la gioia di assistere alla performance di Adriano e Gianni Morandi… una carezza al cuore ed all’anima..emozione pura…
    Vorrei -se possibile- ringraziare Adriano e tutte le persone coinvolte per avermi regalato questa emozione “immensa”…. e a milioni d’italiani.

    Non per essere vanitoso, ma solo per sottolinearne cosa realmente significhi per me, ho avuto il piacere in questi anni di scrivere altre due canzoni di grande successo in Italia come Diamante (cantata da Zucchero) e “Di sole e d’azzurro “(da Giorgia) ma l’emozione provata nel sentire Adriano e Morandi cantare la melodia da me scritta dal vivo è stato un dono prezioso che resterà per sempre.

    Adriano è sempre stato e sempre sarà, per me, il più grande interprete della canzone italiana ed un italiano di cui essere fieri e di cui vantarsi e da ringraziare per la sua integrità, la sua coerenza, la sua dolcezza, il suo enorme talento.

    La pregherei di passare i miei più sinceri ringraziamenti e la mia stima ad una artista che porto e sempre porterò nel cuore.

    Grazie Adriano

    Spero di non essere stato troppo invadente e colgo l’occasione per salutarla caramente

    Matteo Saggese

  • SANREMO: PARROCO GALBIATE, MAI DETTE A ‘SORRISI’ QUELLE MENZOGNE SU CELENTANO

    SANREMO: PARROCO GALBIATE, MAI DETTE A ‘SORRISI’ QUELLE MENZOGNE SU CELENTANO Roma, 20 feb. (Adnkronos) – ”Sono strumentalizzazioni, menzogne inventate di sana pianta, io non ho mai detto quanto riportato oggi. Non risponde minimamente al vero, dato che posso affermare con assoluta certezza che Celentano ha concorso, così come tutti gli altri parrocchiani, alla realizzazione delle opere menzionate. Questo ho detto in realtà”. In una dichiarazione rilasciata all’Adnkronos, il parroco di Galbiate Don Enrico Panzeri, smentisce così le presunte dichiarazioni, in uscita domani sul settimanale ‘Tv Sorrisi e Canzoni’, circa la realizzazione di un nuovo impianto audio della parrocchia, alla quale, secondo il virgolettato riportato dal settimanale, l’artista non avrebbe in alcun modo contribuito. Il parroco precisa inoltre: ”Che Celentano concorra poco lo escludo e lo smentisco nella maniera più assoluta. Certo non sto ad osservare chi faccia le offerte o meno, ma posso affermare con certezza che delle offerte le ha fatte e non posso assolutamente dire che Celentano non fa beneficenza”.
    (Spe/Ct/Adnkronos) 20-FEB-12 20:05 NNNN

  • Rassegna stampa Secolo XIX e AdnKronos

    Dal SECOLO XIX 20.02.2012

    Intervista a Vito Mancuso
    E il teologo si schiera: “Sono d’accordo con Adriano”
    L’intelletuale cattolico spiega: “Difficile dargli torto, quando dice che i preti devono occuparsi di più del paradiso e della vita eterna e meno di politica”.
    Vedrete che tra qualche giorno nessuno si ricorderà più le parole di Celentano. D’altra parte non è né Cacciari né Mancuso, scherza il Direttore di Rai Uno, Mauro Mazza. E probabilmente questo è vero, anche se proprio Mancuso, uno dei due filosofi chiamati in causa, considera le parole del cantante tutt’altro che peregrine..e anzi, ammette, con grande tranquillità, che a ben vedere non si può essere d’accordo con lui.
    Mancuso di schiera a sorpresa ma non troppo a favore delle esternazioni con cui il cantante ha choccato Sanremo e buona parte dei cattolici italiani. Nel momento in cui dice che i preti dovrebbero fare di più il loro mestiere di uomini dello spirito, capaci di toccare i problemi primi e ultimi dell’esistenza, del Paradiso e della vita eterna, anziché parlare di politica, “difficile dargli torto”. “Celentano? un personaggio a volte discutibile, ma sempre interessante, un credente alla sua maniera, probabilmente se non avesse fatto la battuta ‘bisogna chiudere Avvenire e Famiglia Cristiana’, ma semplicemente che i due giornali vanno fortemente riformati, se non rivoluzionati, non avrebbe suscitato lo stesso scandalo, ma avrebbe aperto un dibattito interessante. Penso però che abbia fatto un errore di analisi ad accomunare le due testate: il quotidiano è davvero la “voce del padrone”, mentre il settimanale è molto più libero.
    Forse alla fine si dovrà perciò constatare proprio a giudicare dalla reazione di un intellettuale che conosce molto bene il mondo cattolico come Mancuso che il qualunquista (e cristiano) Celentano è andato a toccare un nervo che è particolarmente scoperto.

    ——————————————————————————————————————

    SANREMO: LILIANA CAVANI DIFENDE CELENTANO, NON CAPISCO LO SCANDALO NEL CDA RAI DI CUI FACEVO PARTE NON CI SAREBBE MAI VENUTO IN MENTE DI OCCUPARCI DEL FESTIVAL Sanremo, 15 feb. (Adnkronos) – Liliana Cavani difende Adriano Celentano. La regista cattolica dice di aver “apprezzato la performance di ieri sera”: “Non capisco lo scandalo”, dice, raggiunta al telefono dall’Adnkronos. “Avere delle reazioni feroci all’intervento di Celentano -prosegue- è da paese vecchio, non aperto. A me è piaciuto, mi piace lui, è una persona che mi dà emozioni differenti, originali. E poi si vede che è onesto”. Quanto all’attacco al calor bianco ai giornali cattolici, la regista argomenta: “Io l’ho interpretato come uno stimolo, per quanto espresso in maniera provocatoria, a rivolgersi anche alla platea non cattolica. Il messaggio stupendo del Vangelo deve essere rivolto anche al di fuori del ristretto giro dei cattolici praticanti”, sottolinea.
    Più in generale la Cavani crede che “Celentano abbia espresso il suo parere, con una grande carica di emozione e con tutta la responsabilità personale di chi esprime un’opinione anche con emotività. E’ chiaro che ogni opinione può dispiacere a qualcuno e piacere ad altri. Ma questo accade sempre. Io, per esempio, davvero non capito chi ha trovato da ridire sulla donazione del suo cachet: è chiaro che lo ha detto pubblicamente nel tentativo di stimolare altri a fare altrettanto. E invece addirittura qualche cattolico lo critica, ed è davvero sbagliato. La carità non è appannaggio esclusivo dei cattolici. Negli altri Paesi le donazioni pubbliche dei privati sono all’ordine del giorno”.
    Infine, Liliana Cavani, che è stata consigliere d’amministrazione della Rai in passato, commenta le reazioni di Viale Mazzini alla serata di ieri: “Nel Cda Rai di cui ho fatto parte non ci sarebbe venuto proprio in mente di occuparci di Sanremo, di ingerire in aspetti artistici di singole manifestazioni. Bisogna che autori e direttori abbiano la loro libertà. E’ normale poi che ci sia un eterno dibattito sulle scelte artistiche, che sono soggettive”, conclude.(Nex/Col/Adnkronos) 15-FEB-12 17:21

  • Sanremo: Ambienti viale Mazzini, dannoso spot Celentano su cambio canale

    Roma 7 Febbraio (adnkronos)
    Il promo della presenza di Adriano Celentano a Sanremo che riprende la scena di”Fantastico” in cui il ‘Molleggiato’ invitava i telespettatori di Rai 1 a cambiare canale e sintonizzarsi su Canale 5 non va in onda perché in Rai lo ritengono ‘inutilmente autolesionistico’. A quanto apprende l’Adnkronos da ambienti di Viale Mazzini vicini al festival, “si ritiene che lo spot contenga un elemento di danno oggettivo per l’azienda”. Un conto – si fa notare- è fare una provocazione così in diretta durante una performance artistica, e Adriano potrà farlo se vorrà, un altro è metterlo in uno spot che dovrebbe promuovere un evento su Rai 1″.(Nex/ct/Adnkronos) 7 FEB 12