Il Mondo di Adriano | 1970
51634
page,page-id-51634,page-template,page-template-full_width,page-template-full_width-php,qode-core-1.0.1,ajax_updown_fade,page_not_loaded,,capri child-child-ver-1.0.0,capri-ver-1.1, vertical_menu_with_scroll,smooth_scroll,blog_installed,wpb-js-composer js-comp-ver-4.5.3,vc_responsive

L’Impegno

“Quello che si tende a perdere è la dimensione utopistica della vita. A volte dico cose che non sembrano realizzabili, ma sono tante le cose che sembravano impossibili e poi si sono realizzate.
Se si perde questa visione utopistica, il mondo andrà sempre peggio”.

Adriano Celentano

1972

L’anno inizia con la pubblicazione del brano ecologista Un Albero Di Trenta Piani: Celentano conferma il suo impegno ambientalista.

1975

Adriano scrive le sceneggiature, le musiche, dirige e interpreta  Yuppi Du, interamente prodotto dal Clan.
Le morti sul lavoro, la violenza sulle donne, la disuguaglianza, l’inquinamento sono i temi principali trattati in questo film, considerato un capolavoro.

1970 – Adriano Celentano e Claudia Mori trionfano al Festival di Sanremo con Chi Non Lavora Non Fa L’Amore

1972

Prisencolinensinanciusol  tratta l’incomunicabilità. Il titolo della canzone, praticamente impronunciabile, è ideato da Adriano, il primo rap del mondo. Il ritmo anticipa di molti anni il rap.

Da tempo coltivavo l’idea di scrivere un testo praticamente incomprensibile. E quando finalmente […] riuscii a costruire la giusta ossessione per ciò che avevo in animo, decisi che era arrivato il momento di esprimere ciò che ritenevo corrispondente al mondo di allora: l’incomunicabilità”. 

Adriano Celentano

1977

Adriano Celentano torna in tour, primo in Italia ad esibirsi negli stadi.

È record di presenze.