Il Mondo di Adriano | NASCITA
51537
page,page-id-51537,page-template,page-template-full_width,page-template-full_width-php,qode-core-1.0.1,ajax_updown_fade,page_not_loaded,,capri child-child-ver-1.0.0,capri-ver-1.1, vertical_menu_with_scroll,smooth_scroll,blog_installed,enable_full_screen_sections_on_small_screens,wpb-js-composer js-comp-ver-4.5.3,vc_responsive

La Nascita

La vocazione di ragazzo controcorrente si manifesta fin dall’inizio, quando, figlio di immigrati pugliesi, nasce nella periferia milanese, in quella Via Gluck che diventerà il manifesto contro lo “sviluppo insostenibile”, antagonista della speculazione edilizia, sensibile all’ambiente e alla giustizia sociale, tematiche che non lascerà più.

1958

Adriano Celentano pubblica i suoi primi 45 giri: quattro cover di canzoni rock’n’roll americane Rip it up, Jailhouse Rock, Tutti Frutti e Blueberry Hill.

1959

Adriano Celentano incide Ciao ti dirò e Il Ribelle: è proprio quest’ultimo il primo brano pubblicato che lo vede nelle vesti di autore. È lui, infatti, che ha composto le musiche di questo brano,  il suo primo successo.

 

Io son ribelle / non mi piace questo mondo che non vuol la fantasia / Io son ribelle nel vestire / nel pensare / nell’amar la bimba mia / ma trovo un poco di felicità / ballando il rock….

18 maggio 1957Esordisce al PalaGhiaccio di Milano: UNICO CANTANTE ROCK!

Viene organizzato il Primo Festival rock a Milano,  in cui vengono invitati a partecipare anche gruppi musicali milanesi. Tra questi, il 18 maggio 1957 si esibisce  Adriano Celentano con i Rock Boys, unico cantante di rock.

Ed è subito leggenda.

Palazzo del Ghiaccio devastato dal nuovo divo del rock ‘n’ roll: Adriano Celentano
Il quotidiano “La Notte”, 19 Maggio 1957

1958

Sono del 1958 i primi brani in italiano: Buonasera Signorina e La Febbre dell’Hoola Hop.

13 Luglio 1959

Adriano Celentano vince il Festival di Ancona con Il Tuo Bacio è come un Rock, arrivando 1°, 2° e 3°!

Al quarto posto si classifica Corrado Lo Jacono, autori Adriano Celentano e suo fratello Alessandro.